7)Consigli: Perseverare 

  
Anche se si è in vacanza non si deve smettere di osservare e ascoltare.

Oggi voglio parlare di quelli che in gergo si chiamano “venditori ambulanti” , sicuramente anche voi li avrete incontrati spesso e se fate bene attenzione loro per poter vendere usano bizzarre tecniche per attirare l’attenzione utilizzando così nel loro piccolo tecniche di marketing , emozionale .

A volte nel vendere del semplice cocco si “sbattono” su e giu per la spiaggia enunciando delle rime baciate alquanto simpatiche e buffe per attirare l’attenzione , il più delle volte ci strappano una risata e pagheremo solo per questo.

Alrti invece nel venderti qualcosa si differenziano nell’ andare diretti alla vendita altri approcciano con un :”ehi bella/o” “come va?” Etc. E nella maggior parte dei casi tra questi ultimi due il maggior successo è del secondo questo solamente dovuto ad un “approccio” diverso più “amichevole” sentondoci più vicini a lui la spinta emotiva ci porta ad essere più cordiali , attenti nelle cose che ha da venderci .

Altre invece si cambiano e ricambiano vestiti a facendo su e giù per la riva spesso verso l orario di tardo pomeriggio . 

Tutti questi fenomeni hanno un punto in comune quello di PERSEVERARE. Non smettono mai di fare su e giù per la spiaggia ed anche qui il più delle volte finiremo per comprare quella cosa che ci da all’occhio anche se al primo passaggio diciamo che non ci occorre 

Quindi vedete , neanche in vacanza si smette di imparare osservate ascoltate e PERSEVERATE

Gullack!;)

Fabio per parlarneinsieme. Segui anche la pagina facebook parlarneinsieme.;)

5)Consigli: non star sempre a guardare

  
Oggi mi sono recato in un mercato rionale , ed ho visto come questi luoghi possono essere veramente validi ancora come centri commerciali naturali , alcuni di questi non sfruttavano nessuna leva del marketing , nemmeno l’approccio verbale , ma si rimaneva a guardare senza proporre nulla ,o incentivarmi a comprare qualcosa , ho piu volte messo lo sguardo su dei prodotti apposta ma non c’e mai stato un accenno di qualcosa , veder potenziali clienti passare cosi senza interagire , senza capire di cosa vanno alla ricerca e senza proporre o farmi vedere qualcosa , capire la mia passione bhè è un ritorno alla preistoria . 

Altri invece hanno usato il marketing olfattivo passando c’erano odori di ogni pietanza , o come l ambient basato su emozioni mettendo in esposizione cose che ricordano il passato da bambini per esempio altri invece si univano ad una causa sociale generalmente ONLUS . 

Il mio consiglio è quello comunque di non stare a guardare ma se si vuole passare una giornata a vendere è bene anche farne frutto per capire come muoversi per i prossimi mercatini e non restare ancorati al passato 

Gullack:D

1) Consigli: Soddisfare il cliente

  

Aver cura della clientela significa non preoccuparsi di pensare in prima battuta all’incasso economico “hard selling” , ma prendersi cura  della soddisfazione del cliente o comunque cercare di unire entrambe le cose: sarebbe il massimo. 

Ricorda non guardare un unica direzione abbi una vision ampia perchè in termi di ritorno la soddisfazione di qualsiasi genere genera più flussi , anzichè uno solo. 

Good luck!;)